I buoni propositi per il 2014: cinque consigli per realizzarli senza fatica

L'inizio dell'anno è animato da nuovi obiettivi anche in tema di salute. Ecco come raggiungerli affrontando il percorso in modo corretto

Buoni propositi 2014

Come succede ad ogni inizio d'anno che si rispetti, anche i primi giorni del 2014 saranno per molti pieni di buoni propositi. Ad essere coinvolti saranno anche diversi aspetti della salute: qualcuno avrà fatto la promessa di iniziare a fare quell'attività fisica da troppo tempo abbandonata, mentre per altri l'obiettivo potrebbe essere il dimagrimento o acquisire abitudini alimentari più salutari.

Per molti raggiungere queste mete potrebbe risultare più difficile di quanto previsto. Tuttavia, ciò cui spesso non si pensa è che i principali ostacoli che si possono incontrare lungo il percorso programmato sono nascosti dentro di noi. Ecco quali sono gli errori da evitare.


  • Cercare di fare troppo in una sola volta. I cambiamenti possono essere già di per sé difficili, se poi ci si prefigge di affrontarne più di uno alla volta le difficoltà non possono far altro che moltiplicarli. Allo stesso modo, se l'obiettivo prefissato richiede un grosso cambiamento raggiungerlo sarà più difficile. Meglio, quindi, procedere a piccoli passi. Se, ad esempio, siete totalmente a digiuno dall'esercizio fisico è meglio procedere a piccoli passi, aggiungendo 5-10 minuti di attività fisica al giorno piuttosto che decidendo di iniziare subito con un'ora di palestra per 5 giorni alla settimana.
  • Focalizzarsi troppo sul cibo e sull'esercizio. A volte è prima necessario modificare altri aspetti della propria vita, come ridurre lo stress. Solo identificando le vere cause alla base del problema che si vuole risolvere si riuscirà a sconfiggerlo realmente. Se la vostra alimentazione è scorretta perché lo stress lavorativo non vi lascia tempo per prepararvi piatti salutari non potrete mangiare meglio se prima non trovate modo di dedicare del tempo alla preparazione dei pasti.
  • Scegliere gli obiettivi sbagliati. Non bisogna credere che ciò che è giusto agli occhi degli altri sia la soluzione migliore per noi. Il punto davvero importante è essere autonomi nel fissare i propri obiettivi, scegliendoli in base a quanto il loro raggiungimento può davvero migliorare la nostra vita.
  • Non mettere in discussione i propri obiettivi. Quando ci si trova in difficoltà raggiungere la metà prefissata può diventare ancora più difficile. Se è il caso, è meglio riflettere e scegliere obiettivi più a breve termine e più facilmente raggiungibili, per poi passare ad un obiettivo successivo.
  • Essere troppo esigenti con se stessi. Anche quando si fanno strappi alla regola non bisogna colpevolizzarsi troppo. Se durante la dieta capita di mangiare troppo in un'occasione speciale è inutile piangere sul latte versato: meglio pensare di essersi fatti una piccola concessione e riprendere il prima possibile con abitudini salutari piuttosto che mortificarsi per l'errore commesso.

Via | WebMD
Foto | da Flickr di Bohman

  • shares
  • +1
  • Mail