L'aspirina riduce il rischio di cancro alla pelle

aspirina

L'aspirina riduce il rischio di cancro alla pelle del 13-15%. Lo rivela un recente studio condotto dai ricercatori dell'università danese di Aarhus, pubblicato sulla rivista dell'American Cancer Society Cancer. L'aspirina, ne parlavamo qui, era già stata additata da diversi studi per la sua azione di prevenzione del cancro. Nello specifico, lo studio danese evidenzia un certo fattore di protezione dal carcinoma a cellule squamose e dal melanoma maligno, il più aggressivo tra le forme di tumore della pelle.

I ricercatori hanno analizzato le cartelle mediche dei pazienti che avevano ricevuto una diagnosi di tumore alla pelle tra il 1991 ed il 2009, di cui 1.974 affetti da carcinoma a cellule squamose, 13.316 da carcinoma a cellule basali e 3.242 colpiti da melanoma maligno. Questi dati sono stati confrontati con quelli di 178.655 pazienti sani (non affetti da cancro alla pelle). I pazienti che avevano ricevuto almeno due prescrizioni di FANS vedevano ridursi del 13% il rischio di melanoma maligno e del 15% il rischio di carcinoma a cellule squamose. Nessun effetto protettivo invece per il carcinoma a cellule basali.

Una ricerca sicuramente interessante che deve spingere ad indagare ulteriormente sul ruolo dell'aspirina e degli altri FANS nella prevenzione dei tumori. Tuttavia gli esperti mettono in guardia: il miglior modo per prevenire il cancro alla pelle resta la protezione dall'esposizione solare eccessiva e nelle ore più a rischio (12-16), oltre all'utilizzo di schermi protettivi e di vestiti che riparino la pelle.

Via | Santélog; BBC
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail