Antistress naturali, otto modi per rilassarsi senza fare assolutamente niente

rilassarsi in un parco

Nulla da ridire contro le proposte antistress di cui ci tempestano i centri benessere, ma diciamocela tutta: quando abbiamo poco tempo a disposizione e addosso una grande voglia di non fare assolutamente nulla, l'idea di raggiungere le terme o di montare in macchina per sottoporsi ad un innovativo trattamento a soli 70 chilometri da casa nostra, può stressarci ancora di più. E forse non fare assolutamente nulla è la soluzione più efficace per rilassarsi, sia a livello fisico che a livello mentale.

Ne è convinta la dottoressa Susan Biali, specializzata in benessere, autrice di Live a life you love: seven steps to a healthier, happier, more passionate you. Durante un viaggio in aereo la Biali che solitamente non sta un attimo ferma e si porta dietro libri, pc, telefono ovunque, si è stupita dell'atteggiamento calmo e pacato del passeggero seduto vicino a lei. Un ragazzo che per ore se ne è rimasto lì pacifico a guardare fuori dal finestrino senza fare assolutamente nulla: né guardare la tv, né ascoltare musica, né chiacchierare, né leggere. E non sembrava affatto annoiato: piuttosto sereno, trasmetteva una sensazione di pace interiore ed equilibrio.

Tra le domande che dobbiamo porci quando siamo stressati e sempre stanchi non a caso ce n'è una che riveste particolare importanza: da quanto tempo non ci prendiamo del tempo per non fare assolutamente nulla, lasciando la mente completamente libera di vagare, sgombra da ogni pensiero e preoccupazione? Come abbiamo avuto modo di scoprire non molto tempo fa, il cervello che non stacca mai la spina ci espone ad un rischio maggiore di depressione.

Di seguito i consigli della Biali per rallentare e spegnersi per qualche ora: potrebbero rivelarsi utili se scopriamo di non fare nulla per un po' da troppo tempo ormai. Occorrente: solitudine e tempo. Null'altro.

Lasciate cellulari, libri e pensieri a casa e partite alla volta di:


  • un parco, un giardino botanico, un bosco, un'oasi naturale, un'area verde insomma. Sedetevi su una panchina o sull'erba.

  • un caffè. Sedetevi da soli ad un tavolo ed ordinate una tisana o un'altra bevanda, sorseggiandola lentamente.

  • un divano. Indossate delle cuffie, mettete su della musica rilassante e sdraiatevi.

  • una destinazione sconosciuta. Uscite e limitatevi a camminare senza una mèta, fermandovi ogni volta che qualcosa attira la vostra attenzione.

  • un'alba o di un tramonto. Uno spettacolo che rilassa e distende sempre, riportandoci ad una dimensione umana del tempo, senza frenesia, proprio come il sole che lentamente nasce e lentamente muore.

  • un fiume, un lago, un porto, qualsiasi corso d'acqua. Sedetevi sulla sponda e guardate l'acqua scorrere. L'acqua rilassa, scorre monotona, calma i sensi e la mente.

  • un prato. Sdraiatevi e guardate le nuvole.

  • una finestra. I gatti sono tra gli animali più rilassati al mondo, ci avete fatto caso? Bene, prendete una sedia, piazzatela vicino alla finestra e limitatevi a guardare il mondo fuori, proprio come fanno i gatti!

  • un aereo, un treno, un autobus. Prendetelo senza portarvi niente dietro da leggere, da guardare o da ascoltare.

Inizialmente, spiega la Biali, ci sembrerà noioso e snervante starcene lì seduti senza fare niente, ma con il passare dei minuti proveremo un'improvvisa sensazione di benessere e calma interiore.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail