Vescica, contro il cancro meno carne rossa e più vitamina B12

cancro alla vescica, carne rossa aumenta rischio, vitamina B12 lo riduce

La carne rossa è nuovamente sotto accusa. Questa volta sono i ricercatori del National Cancer Institute di Rockville (Stati Uniti) a puntare il dito contro questo alimento, soprattutto contro la carne processata, che aumenterebbe il rischio di cancro alla vescica. Ma secondo il loro studi, pubblicati sul British Journal of Cancer, la soluzione potrebbe essere nascosta proprio nell'alimentazione: la vitamina B12, contenuta in tutti gli alimenti di origine animale, soprattutto nel fegato, protegge proprio da questo tipo di tumore.

Per giungere a queste conclusioni gli autori della ricerca hanno analizzato il legame tra il regime alimentare e l'insorgenza del cancro alla vescica nella popolazione del New England. Il consumo di vari tipi di carne e di vitamina B12 è stato rilevato attraverso un questionario, mentre l'analisi dei registri degli ospedali e di quelli dei casi di cancro ha permesso di identificare 1171 casi di tumore. I dati dei pazienti colpiti dal cancro sono stati confrontati con quelli di 1418 individui sani.

In questo modo i ricercatori hanno stabilito che il consumo di carne processata (come quella in scatola, gli insaccati e gli hamburger) aumenta il rischio di tumore alla vescica. Ancora una volta, una carne non vale l'altra: a mettere a maggior rischio la salute sono, infatti, i cibi ottenuti dalla lavorazione della carne rossa. Al contrario, consumare elevate quantità di cibi contenenti vitamina B12 riduce la probabilità di sviluppare questo cancro.

Nell'eterna battaglia tra sostenitori e accusatori della carne, c'è da aspettarsi che nuove notizie non tarderanno a farsi sentire. Ciò che resta sicuro è che una dieta sana e bilanciata è il modo migliore per mantenersi in salute.

Via | British Journal of Cancer
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail