Vivere senza sesso: cosa c'è dietro?

Sono tanti negli ultimi tempi i personaggi del mondo dello spettacolo che hanno dichiarato di non dividere il letto con nessuno: Nicole Kidman, ad esempio, aveva fatto una dichiarazione del genere prima che incontrasse il suo futuro marito Keith Urban.

L'ultima dichiarazione del genere arriva da Lenny Kravitz. La star ha confessato di non fare più sesso da tre anni, nonostante abbia avuto fama da sciupafemmine (è stato con Nicole Kidman, Vanessa Paradis, Natalie Imbruglia). Kravitz ha dichiarato "di non essere più interessato alle donne" o meglio al loro corpo, ma piuttosto alla loro mente e al loro spirito.

Ma cosa c'è dietro queste periodiche dichiarazioni di asessualità dichiarate senza imbarazzi da molti personaggi famosi? Lo abbiamo chiesto alla dottoressa Rosamaria Spina, psicologa e sessuologa, che abbiamo già interpellato sull'argomento adolescenti e sessualità.

Via|TgCom
Foto|Flickr

Dottoressa Spina, si tratta di una scelta che nasconde un disagio?
"No, contrariamente a quello che si può pensare, direi che per quanto riguarda le persone che credono fermamente di poter vivere senza sesso c'è da dire che non necessariamente nascondono un qualche blocco fisico o psichico"

Come è possibile?
"Non è detto che chi dichiara di poter vivere senza sesso sia in una posizione di disagio. In genere in chi invece rinuncia al sesso per un "blocco" prevale piuttosto l'imbarazzo e il timore di essere "scoperti". Questo spesso porta queste persone a due reazioni: rimanere "defilati" oppure, all'opposto, a fare i "super uomini" del sesso (a parole)".

Ma davvero è così facile rinunciare al sesso con tanta serenità?
"Io credo che fra chi fa questo tipo di dichiarazione esistano davvero persone convinte di quello che dicono e che magari sostituiscono il sesso con attività compensatorie quali sport o interessi culturali molto accentuati".

Ma quali possono essere le motivazioni che portano a una scelta che sembra così estrema?
"Ecco, effettivamente sarebbe forse più interessante capire le motivazioni che stanno alla base di questa scelta, dato che ancora non sono completamente chiare".

  • shares
  • Mail