Come effettuare la raccolta delle urine per la clearance della creatinina

Cosa fare per la raccolta delle urine quando si deve effettuare il test per la clearance della creatinina: il processo di raccolta passo per passo.

La clearance della creatinina è un test delle urine che serve a verificare la corretta funzionalità dei nostri reni, analizzando i campioni di urine raccolte sulle 24 ore precedenti e combinandoli con i risultati delle analisi del sangue.

Durante il metabolismo della creatina, una proteina prodotta dai muscoli per dare energia, parte di questa si trasforma in creatinina, prodotto di scarto che viene filtrato ed esecreto attraverso i reni: analizzando i dati relativi alla presenza di creatinina nelle urine e nel sangue (tramite creatininemia) si può controllare come sono messi i nostri reni e se il loro funzionamento è adeguato allo "smaltimento rifiuti" del quale devono occuparsi.

Normalmente il valore della clearance di creatinina dovrebbe essere compreso tra i 95 e i 140 ml/minuto per quanto riguarda l’uomo, e tra gli 85 e i 130 ml/minuto per quanto riguarda la donna.

Effettuare la raccolta delle urine per la clearance della creatinina è semplice, ma ci vuole un po' di pazienza ulteriore rispetto ad una normale analisi delle urine di routine: il raggio d'azione copre le 24 ore precedenti all'esame, qundi ci sarà inizialmente bisogno di un contenitore sufficientemente capiente da acquistare in farmacia. La capacità consigliata è di 2,5 litri ed è bene che abbia un comodo tappo a vite.

Per procedere alla raccolta, si comincia di solito eliminando la prima minzione mattutina nel water: poi si beve almeno mezzo litro di acqua e da questo momento si comincia con l'urinare all'interno del contenitore per raccogliere l'urina progressivamente, ricordandosi di coprire l'arco completo delle 24 ore. Una volta raccolta, riporla in frigorifero perché non si deteriori ad ogni minzione.

Esempio pratico: cominciare la raccolta eliminando la pipì delle 7 di mattina del primo giorno. Nell'arco delle 24 ore, si riempie il contenitore delle urine progressivamente; la mattina successiva si deve includere anche la prima pipì delle 7 di mattina dopo il sonno, in modo da coprire tutto l'arco di una giornata.

E' consigliabile comunque bere molto nel corso della raccolta, per agevolare i reni.

La mattina dell'esame si dovrà presentarsi a digiuno al prelievo di sangue e consegnare il contenitore con le urine al medico, che procederà alle analisi: se la clearance della creatinina presenterà valori bassi potrebbero essere in corso patologie a carico dei reni, mentre con i valori alti potrebber essere in corso un'insufficienza renale o un sovraffaticamento dovuto a troppo esercizio fisico.

Via | Biochemical

Foto | flickr

  • shares
  • Mail