Le cause dell'alessitimia, la diagnosi e la terapia

Cosa è l'alessitimia, come si manifesta e quali sono le cause?

Cosa è l

L'alessitimia (o alexitimia) è una condizione che fa parte dei disturbi dell'affettività, una condizione che comporta l’incapacità da parte del soggetto di identificare ed esprimere tramite le parole sia le proprie emozioni che i propri sentimenti, i quali vengono invece vissuti a livello somatico. Tale disturbo comporta delle conseguenze anche a livello interpersonale, poiché provocherebbe un’incapacità da parte del soggetto di interpretare gli stati emotivi di chi si trova di fronte, per cui il paziente non è capace di rispondervi in maniera adeguata.

Fra le cause di questa condizione, gli esperti avrebbero identificato le possibili vicende evolutive che hanno caratterizzato la prima infanzia del soggetto, e nello specifico, le relazioni instaurate fra la madre e il bambino.

Generalmente chi presenta alessitimia vive le emozioni in maniera del tutto somatica, quindi direttamente sul corpo. Coloro che soffrono di questo disturbo mancano inoltre della capacità d'introspezione, ricorrono generalmente all’imitazione sociale nelle proprie azioni, il loro pensiero è orientato quasi esclusivamente all'esterno, e le loro relazioni sono caratterizzate da una forte dipendenza, alla quale si aggiunge anche un bisogno eccessivo di cure e attenzioni. In mancanza di esse, il soggetto preferisce piuttosto l’isolamento.

Ma quale sarà il trattamento più adeguato per questa particolare condizione? Dal momento che il soggetto non riesce ad esprimere le proprie emozioni, analizzarlo mediante psicoanalisi è senza dubbio molto difficile, per cui non rimane che la via della rieducazione emotiva. Gli esperti consigliano di integrare l’approccio farmacologico e quello psicoterapeutico, al fine di permettere al paziente di poter rappresentare mediante le parole le emozioni che normalmente in lui trovano espressione solamente attraverso il linguaggio del corpo.

Foto | da Pinterest di Callie g
via | Wikipedia, Corriere

  • shares
  • Mail