Alimentazione, i consigli per abbassare l'indice glicemico dei cibi

Come si può abbassare l'indice glicemico dei cibi? In caso di diabete di tipo 2 è bene dosare e utilizzare al meglio i carboidrati, indispensabili per il nostro organismo, ma facendo attenzione a fare in modo che l'indice glicemico sia il più basso possibile.

indice glicemico

L'indice glicemico dei cibi, da tenere sempre in considerazione se si soffre di diabete di tipo 2, altro non è che la velocità con la quale i livelli di glucosio nel sangue aumentano quando zuccheri e amidi vengono assimilati. Si tratta di una considerazione che è bene fare in occasione di consumo di carboidrati, con un indice glicemico più alto rispetto ad esempio agli alimenti che contengono proteine.

L'indice glicemico degli alimenti, però, può essere abbassato, ridotto, apportando ad esempio alcune modifiche alla cottura dei cibi: la parziale bollitura il il raffreddamento degli alimenti cucinati possono ridurre l'indice glicemico dei cibi, così come la presenza di alimenti con fibre solubili, che creano un filetro nell'intestino per abbassare l'indice glicemico.

Bisogna, ovviamente, limitare il consumo di alimenti ad alto indice glicemico, ma non abolirli del tutto: se in passato in caso di diabete di tipo 2 si preferiva eliminare tali cibi, ora si cerca di consigliare ai pazienti di utilizzarli comunque in una dieta varia ed equilibrata, rigorosamente limitando le dosi e cercando di mettere in atto tutti gli accorgimenti necessari per poter cercare di abbassare l'indice glicemico di tali alimenti.

Chiedete comunque consiglio al vostro medico curante per poter sapere come abbassare l'indice glicemico dei cibi in maniera efficace.

Via | Oksalute

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail