Terza età, con un'alimentazione sana la qualità della vita è migliore

Frutta, verdura, cereali integrali e pesce aiutano ad essere più autonomi in diversi compiti quotidiani anche quando non si è più giovani. Ecco la ricerca che lo dimostra

qualità della vita

Maggiore autonomia e maggiori capacità di affrontare piccoli e grandi compiti della vita di tutti i giorni: sono questi alcuni dei vantaggi di un'alimentazione sana durante la terza età. A metterli in evidenza è uno studio pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics da un gruppo di esperti guidato da Bamini Gopinath, ricercatrice del Westmead Millennium Institute for Medical Research dell'University of Sydney (Australia), secondo cui un'alimentazione ricca di frutta e verdura, cereali integrali e pesce aiuta a

mantenere una buona qualità della vita e abilità funzionali come fare la spesa, occuparsi della casa, preparare i pasti e assumere le proprie medicine.

Gopinath e colleghi hanno analizzato i dati relativi a 1.305 uomini e donne di età pari o superiore a 55 anni. All'inizio dello studio, tra il 1992 e il 1994, i partecipanti hanno risposto a delle domande sui cibi consumati e la frequenza della loro assunzione. A distanza di 5 e 10 anni i ricercatori hanno fatto compilare agli individui coinvolti dei questionari sulla qualità della loro vita.

E' stato così scoperto che l'abitudine a mangiare in modo sano non influenza la capacità di svolgere attività basilari come nutrirsi, vestirsi o prendersi cura di sé, ma migliora altre capacità, ad esempio quella di saper utilizzare un telefono o gestire il denaro.

Secondo Gopinath questi risultati sottolineano l'importanza di aiutare la popolazione, la cui età media aumenta sempre di più, a cambiare le proprie abitudini alimentari in favore di scelte più salutari.

Via | Zee News
Foto | da Flickr di Michael Foley Photography

  • shares
  • Mail