Un metabolismo veloce può essere pericoloso? Le cause e le conseguenze

Il metabolismo veloce è un disturbo che si può manifestare per diverse cause e che non sempre può essere considerato un fattore che fa bene alla salute del nostro organismo. Ecco perché ne soffriamo e cosa accade al nostro corpo.

metabolismo veloce

Che cosa si intende per metabolismo veloce? Si tratta di una condizione che colpisce solitamente le persone che soffrono di uno squilibrio del metabolismo, che porta il loro organismo a bruciare in maniera rapida e veloce le calorie introdotte attraverso l'alimentazione. In questo modo non c'è alcuna possibilità di mettere su grasso in eccesso, perché tutto viene bruciato. Il fatto che le sostanze nutritive vengano bruciate in tempi rapidissimi, causa spesso un dimagrimento troppo eccessivo.

Ma il dimagrimento eccessivo non è l'unico sintomo che accompagna il metabolismo veloce: di solito si ha un senso di fame anche poco dopo aver terminato l'ultimo pasto, proprio perché le sostanze nutritive vengono bruciate subito e l'appetito ci rotna quasi subito, mentre possono essere sintomi di questa condizione anche l'affaticamento e la stanchezza costante, che ci accompagnano praticamente da mattina a sera.

A cosa è dovuto il metabolismo veloce? Spesso può essere causato da una disfunzione endocrina o da una disfunzione ormonale, essendo un disturbo che colpisce moltissime persone che soffrono di problemi alla tiroide. Si tratta di una condizione che non deve essere sottovalutata e che deve essere curata alla base per poter permettere al nostro organismo di funzionare al meglio. Se un metabolismo troppo lento non va bene, altrettanto non va bene un metabolismo troppo rapido.

A lungo andare, infatti, i sintomi del metabolismo veloce possono portare a disturbi e problemi più seri, con complicanze a livello cardiovascolare o relative all'apparato digerente. Cambiando lo stile di vita si può agire direttamente sul metabolismo, per aumentarlo o, in questo caso, per rallentarlo un po': sarebbe bene mangiare poco e spesso, seguendo una dieta sana ed equilibrata, con molti alimenti ricchi di omega 3, fare attività fisica non troppo intensa e ritrovare il benessere mentale con pratiche di meditazione.

Via | arywyr

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail