Contraccezione, la pillola anticoncezionale può raddoppiare il rischio di glaucoma

Le cause dell'associazione non sono ancora certe, ma gli esperti puntano il dito contro la riduzione dei livelli di estrogeni

Pillola glaucoma

Assumere la pillola anticoncezionale per più di tre anni raddoppia il rischio di sviluppare il glaucoma, una patologia oculistica che danneggia il nervo ottico e che è inclusa fra le principali cause di cecità. A svelarlo è un nuovo studio presentato al convegno annuale dell'American Academy of Ophthalmology.

Gli autori dello studio, ricercatori all'Università della California di San Francisco, della Duke University di Durham (Stati Uniti) e dell'Università di Nanchang (Cina), hanno analizzato i dati relativi a più di 3.400 donne statunitensi di età uguale o superiore ai 40 anni.

A questo punto riteniamo che ci siano un'associazione tra l'uso a lungo termine degli anticoncezionali e il glaucoma

ha commentato uno degli autori, Elaine Wang.

Perché? Non ne siamo sicuri. Il prossimo passo sarà esaminare attentamente gli occhi e capire cosa succede esattamente alla vista di una donna quando assume la pillola anticoncezionale. Abbiamo bisogno di verificare questi risultati.

Al momento ciò che si sa è che la riduzione dei livelli di estrogeni dopo la menopausa contribuisce alla comparsa del glaucoma nelle donne. L'uso prolungato della pillola, che può ridurre i livelli di questi ormoni, può contribuire all'insorgenza della problematica. Secondo i ricercatori nelle donne che non assumono la pillola i livelli di estrogeni fluttuano naturalmente, una situazione che sembra prevenire lo sviluppo del glaucoma.

Sulla base di questa ipotesi gli autori suggeriscono a ginecologi ed oftalmologi di tenere conto dell'assunzione della pillola da parte delle loro pazienti e di sensibilizzarle all'importanza di sottoporsi a controlli regolari dei loro occhi, soprattutto in presenza di fattori di rischio come la familiarità per problemi di aumento della pressione interna agli occhi.

A questo punto

ha consigliato Shan Lin, autore principale della ricerca,

le donne che hanno assunto contraccettivi orali per 3 o più anni dovrebbero essere controllate per il glaucoma e seguite da vicino da un oftalmologo.

Via | CNN Health
Foto | da Flickr di Gnarls Monkey

  • shares
  • Mail