La valvola aortica bicuspide è pericolosa? I sintomi e l'intervento chirurgico

Cosa è la valvola aortica bicuspide? E si tratta di un problema pericoloso? Ecco alcune informazioni utili sull’argomento.

valvola aortica bicuspide cosa è

La valvola aortica bicuspide è un’anomalia congenita che interessa il cuore. In sostanza, a causa di questa malformazione cardiaca, anziché 3 cuspidi (o lembi valvolari), se ne presentano due, generalmente perché uno dei lembi è rimasto atrofico, ovvero non è cresciuto. Ma questa anomalia, è pericolosa? Per rispondere a questa domanda, va fatta una precisazione.

Nella maggior parte dei casi infatti, il paziente che presenta la valvola aortica bicuspide non manifesta alcun sintomo o campanello d’allarme. Se questa anomalia non si evolve in maniera patologica, il paziente potrà dunque convivere normalmente con questa piccola malformazione, e ciò vale anche per i più piccoli, che dovranno però sottoporsi naturalmente a dei controlli periodici.

Qualora però il disturbo dovesse evolversi in una patologia, potremmo trovarci di fronte a casi di stenosi aortica oppure a un'insufficienza aortica, che comporterebbe una diminuzione del flusso sanguigno, comportando un maggiore lavoro da parte del cuore. Il che, potrebbe provocare sintomi come stanchezza, spossatezza e palpitazioni.

Analizzando i sintomi, auscultando il cuore del paziente ed eseguendo le dovute analisi, il medico potrà valutarne l’esatta situazione, e stabilire il corretto trattamento. Qualora la valvola aortica bicuspide dovesse evolversi in maniera patologica, si procederà con un trattamento farmacologico. Qualora dovesse presentarsi una patologia più importante che rischia di danneggiare seriamente il cuore, il paziente dovrà sottoporsi ad un intervento con catetere transfemorale oppure a torace aperto, mediante il quale sarà possibile inserire una protesi valvolare meccanica oppure biologica.

via | Ok Salute
Foto | da Pinterest di Nina

  • shares
  • Mail