I sintomi dell'atassia vestibolare, le cause e le cure

Atassia vestibolare, quali sono i sintomi e le cure più indicate?

Atassia vestibolare

L’atassia vestibolare è una particolare forma di atassia che interessa il sistema vestibolare, ovvero la parte che si trova nella zona interna dell'orecchio, che ospita alcuni fondamentali recettori che trasmettono al cervello il segnale in merito alla posizione del corpo nello spazio. Proprio questa importantissima parte ci permette dunque di rimanere in equilibrio. Qualora il sistema vestibolare dovesse essere alterato (ad esempio a causa di un’infiammazione del nervo o di una scarsa irrorazione del sangue), si verifica appunto la cosiddetta “atassia”, ovvero un disturbo nella coordinazione del corpo che si manifesta sia quando siamo fermi che quando siamo in movimento, un disturbo che rende davvero difficoltoso anche compiere i più normali movimenti.

Esistono diversi tipi di atassia, ed in base alle cause scatenanti, si procederà con una adeguata cura dei sintomi. Fra i sintomi che accompagnano l’atassia vestibolare si riscontrano in primis una mancanza di equilibrio, accompagnata anche da nausea, vomito, dalla continua sensazione di cadere, e talvolta da acufene, ovvero un fastidioso fischio all’orecchio.

Sulla base dei sintomi, lo specialista procederà dunque con una diagnosi, che si baserà essenzialmente su un test calorico (inserendo acqua fredda e calda all'interno dell'orecchio) e su un test condotto sopra una poltrona che gira su se stessa.

Detto questo, al momento non esistono esattamente delle “cure” per l’atassia, ma nel caso di quella vestibolare sarà possibile, mediante un'adeguata terapia farmacologica e mediante un’opportuna riabilitazione, ridurre i sintomi della patologia, e riequilibrare i giusti schemi motori.

via | Ok Salute
Foto | da Pinterest di Sarah Knight

  • shares
  • Mail