Il tradimento? Meglio del viagra contro la disfunzione erettile

tradimento

Il tradimento può sconfiggere l'ansia da prestazione, causa di disfunzione erettile, più del viagra? Lo sostiene, ma è palesemente di parte, un sito di incontri extraconiugali, AshleyMadison.com. Che la disfunzione erettile sia un problema più comune in chi ha una relazione fissa è invece un dato decisamente meno parziale della GfK Eurisko. In Italia a soffrirne sono, complessivamente, 3 milioni e mezzo di uomini.

Insomma, non si discute sul fatto che i rapporti di lunga durata, se non si tiene accesa la fiamma del desiderio, possano in qualche modo far perdere di interesse per il sesso. Ma il tradimento è davvero una soluzione alla disfunzione erettile causata dalla noia? Axel Baccari, country manager Italia di AshleyMadison, non sembra nutrire dubbi in proposito:

Impotenza ed eiaculazione precoce non hanno necessariamente cause fisiche. La paura di deludere il partner, insieme con i ricordi negativi legati a prestazioni scadenti del passato, possono avere effetti devastanti sulle capacità sessuali. Al contrario, trovarsi in una situazione nuova con una partner diversa sembrerebbe migliorare la qualità e la durata del rapporto sessuale.

Baccari cita, ma senza linkarlo, uno studio di Kristen Mark dell’Università dell’Indiana, pubblicato sulla rivista Archives of Sexual Behavior:

La ricerca americana ha riscontrato come tra i principali fattori che spingono a tradire il proprio partner ci sia proprio l’insicurezza a letto e la paura di non essere all’altezza, frequenti negli uomini che soffrono di disturbi dell’erezione.

E fin qui non si discute. Questa parte, invece:

È proprio in queste situazioni che il tradimento può rivelarsi più efficace e salutare dei farmaci. E in particolare, un’innocente scappatella potrebbe tornare utile a rimettere a posto le cose.

Uno psicologo che prescrive un tradimento non si è mai visto. E infatti questo lo studio citato non lo dice e non lo suggerisce affatto, ovviamente. La Mark si limita a dire che chi vive una relazione stabile e soffre di ansia da prestazione è più incline al tradimento, una percentuale del 6% in più, neanche tanto insomma. Non dice che la scappatella risolve il problema della disfunzione erettile. Semplicemente che gli uomini a volte cercano relazioni extraconiugali, perché preferiscono fare una brutta figura a letto con un'estranea piuttosto che con la partner di una vita. Insomma, che il tradimento curi la disfunzione erettile è ancora tutto da dimostrare, caro Baccari, e il sondaggio condotto tra gli utenti del portale di incontri extraconiugali, non si specificano nemmeno quanti, non è una prova sufficiente.

La disfunzione erettile è un disturbo psicofisico serio che si cura da un andrologo, non su un sito di incontri extraconiugali. Ha diversi fattori di rischio, dall'età all'obesità al fumo, a malattie anche gravi scatenanti. Continuate pure a promuovere scappatelle ma non spacciatele per rimedi facili contro i disturbi di erezione. A chi volesse risolvere davvero la disfunzione erettile, consigliamo piuttosto di approfittare di una scappatella (pure gratuita, pensate un po') dall'andrologo, nel corso del Semestre della prevenzione andrologica, promosso dalla Società Italiana di Andrologia.

Via | Comunicato Stampa
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail