Gravidanza, come fare il calcolo delle settimane

Fare il calcolo delle settimane di gravidanza, per poter calcolare con precisione o quasi il periodo della gestazione in cui si trova ogni donna in dolce attesa, non è poi così difficile: ecco cosa bisogna tenere in considerazione.

calcolo delle settimane di gravidanza

Il calcolo delle settimane di gravidanza è molto importante non solo per stabilire la data presunta del parto, ma anche per capire in quale periodo della gestazione la donna in dolce attesa si trova. In questo modo possono essere proposti tutti gli esami e le visite necessarie per il periodo preso in considerazione, oltre che essere a conoscenza di tutti i cambiamenti del corpo femminile durante la gravidanza.

Una volta si preferiva calcolare la gravidanza in mesi, mentre oggi i ginecologi preferiscono effettuare un calcolo in settimane, sicuramente un metodo di riferimento più preciso: la durata della gravidanza va calcolata a partire dalla data dell'ultima mestruazione. Da lì si calcolano 40 settimane per poter ipotizzare la presunta data del parto.

Si preferisce iniziare dall'ultima mestruazione perché è un dato molto più preciso, mentre calcolare il giorno esatto del concepimento può risultare un po' meno agevole. Il calcolo è davvero molto semplice e ci permette di conoscere settimana per settimana tutti i cambiamenti del corpo femminile e del feto, con i riferimenti ai parametri medi ai quali i ginecologi di solito si attengono per poter verificare se è tutto a posto nel pancione di mamma.

Inoltre il calcolo in settimane della gravidanza ci permette di sapere con esattezza i periodi nei quali bisogna fare, ad esempio, le tre ecografie di routine, le analisi del sangue, la curva glicemica e gli altri test diagnostici invasivi o non che vengono solitamente consigliati per capire se il nostro piccolo potrebbe essere affetto o meno da particolari malattie.

Via | Dolceattesa

Foto | da Flickr di geishabot

  • shares
  • Mail