Cos'è il riso rosso fermentato e quali sono i benefici per la salute

Cosa è il riso rosso fermentato, e perché si dice che fa così bene alla salute? Ecco alcune indicazioni utili sull’argomento.

Riso rosso fermentato

Da un po’ di tempo ormai si sente parlare del riso rosso fermentato, ma di cosa si tratta esattamente? Il riso rosso fermentato altro non è che il normale riso da cucina (Oryza sativa), fermentato per mezzo di un particolare lievito, noto come Monascus purpureus o anche come “lievito rosso”. Questo riso è particolarmente utilizzato nella cucina cinese e giapponese, ma sta man mano diffondendosi anche in Occidente, per via delle sue proprietà benefiche, proprietà dimostrate peraltro anche da ricerche scientifiche.

Sarebbe stata infatti proprio una ricerca pubblicata sulle pagine della Nutrition Research a dimostrare che, in effetti, questo particolare rimedio naturale sarebbe davvero in grado di mantenere le normali concentrazioni di colesterolo LDL nel sangue. Insomma, il riso rosso fermentato terrebbe a bada il colesterolo, ed anche i trigliceridi.

Gli esperti raccomandano però di non assumere questa “sostanza” senza prima aver consultato il proprio medico, poiché, pur essendo vero che si tratta di una sostanza naturale, è altrettanto vero che si tratta comunque di un “farmaco”, per cui non bisogna assumerlo in quantità eccessive e senza il giusto controllo.

Gli esperti ne consigliano, sotto forma di integratore alimentare, l’assunzione di 200 mg al giorno, qualora il medico lo ritenesse opportuno. Inoltre, il riso rosso fermentato sarebbe sconsigliato per le persone in dolce attesa, durante la fase dell’allattamento e per i bambini. Infine, andrà evitata la sua assunzione in concomitanza con i farmaci ipolipidemizzanti.

via | Kefir.it
Foto | da Pinterest di Acupuncture Atlanta

  • shares
  • Mail