Cosa sono i disturbi somatoformi e quali sono le terapie più adatte

Quali sono i disturbi somatoformi? Come si presentano, con quali sintomi e cosa significano per il nostro organismo? Ecco tutto quello che c'è da sapere in merito e come poterli trattare al meglio.

disturbi somatoformi

Con il termine di "disturbi somatoformi" si intendono tutti quei sintomi, quei problemi fisici, quei segnali che il nostro corpo ci manda e che potrebbero indicare la presenza di una malattia o di una particolare condizione, che in realtà non esiste. Non esistono cause organiche per il manifestarsi di questi particolari sintomi, che sono in realtà di origine psicologica.

La diagnosi dei disturbi somatoformi di solito non avviene in tempi brevi, anche perché prima si scartano tutte le altre ipotesi e le altre cause mediche e solo alla fine si arriva alla conclusione di cosa siano in realtà questi segnali e sintomi che il corpo ci manda. Disturbi che in realtà sono di origine psicologica.

Appartiene ai disturbi somatoformi l'ipocondria, la condizione che ci fa credere di essere malati, anche quando le diagnosi e le visite mediche ci dicono il contrario, ma anche il disturbo da dismorfismo corporeo, quando cioè l'individuo si preoccupa troppo per una parte del proprio corpo che in realtà è in perfetta salute.

E ancora, appartengono ai disturbi somatoformi il disturbo algico o dolore psicogeno, quando si avverte un dolore in più parti del corpo senza che ci sia una motivazione fisica e medica, il disturbo di conversione, quando il paziente presenta sintomi pseudo neurologici, il disturbo da somatizzazione o isteria, quando si avvertono dolori fisici insieme a sintomi pseudo neurologici, e la pseudociesi o gravidanza isterica, quando nella donna ci sono tutti i sintomi della gravidanza pur non essendoci una reale gravidanza in corso.

Sicuramente sedute di psicoterapia in abbinamento ad eventuali farmaci possono aiutare il paziente a risolvere i suoi disturbi, perché solamente prendendo consapevolezza di sè si può uscire da queste patologie spesso troppo oscure e sottovalutate.

Foto | da Flickr di digitalsextant

Via | Psicocitta

  • shares
  • Mail