Dieta, a Pasqua meglio l'uovo di cioccolato o la colomba?

colomba uova pasqua

I pranzi di Pasqua e gli spuntini ipercalorici con i dolci avanzati, ne parlavamo qualche giorno fa, potrebbero lasciarci una brutta sorpresa: da uno e fino a tre chili da smaltire dopo le feste. Abbiamo già parlato di come evitarlo, con una dieta pasquale bilanciata, tra i pranzi in cui ci si concede qualche strappo e le cene leggere, depurative e disintossicanti.

Oggi parliamo nello specifico di dolci pasquali. Se non vogliamo ingrassare o comunque limitare i danni è meglio concederci il cioccolato delle uova di Pasqua o la tradizionale colomba? Secondo Giorgio Calabrese, docente di Alimentazione e Nutrizione umana all'Università Cattolica di Piacenza, è meglio mangiare l'uovo di cioccolato.

L'uovo, infatti, rispetto alla colomba, ha meno grassi. Inoltre si tratta di grassi vegetali. A patto, ovviamente di scegliere il cioccolato fondente. Inoltre, il senso di sazietà che ci procura la cioccolata arriva prima, basta qualche pezzetto per soddisfarci, e dura più a lungo. La colomba, invece, generalmente contiene burro o strutto ed è decisamente più pesante e difficile da smaltire.

Per quanto riguarda gli eccessi dei pranzi pasquali da smaltire domenica e lunedì sera e dopo le feste, Calabrese consiglia di cenare con una ricca insalata mista per depurarsi e mantenersi leggeri, con l'aggiunta di una mozzarellina.

Foto | Nicola since 1972; Sean MacEntee

  • shares
  • +1
  • Mail