Il trucco per non ammalarsi? Non pensare al passato con rabbia

pensare al passato con rabbia aumenta rischi salute

La ricetta per garantirsi una buona salute è composta da tre ingredienti fondamentali: imparare da ciò che ci è successo nel passato, fare progetti per il futuro e, soprattutto, non trascurare il presente. A darla sono gli esperti dell'Università di Granada, secondo cui pensare al passato con rabbia può essere talmente dannoso per la salute da aumentare la probabilità di ammalarsi.

I ricercatori sono giunti a questa conclusione chiedendo a 50 uomini e donne cosa pensassero del loro presente e del loro futuro, della loro salute fisica e psicologica e della qualità della loro vita. L'analisi delle risposte ricevute ha portato a concludere che continuare a pensare alle opportunità perse o riflettere con amarezza su come si è stati trattati nel passato diminuisce la qualità della vita ed espone a un maggior rischio di ammalarsi. Non solo, la rabbia verso ciò che è stato rende più sensibili al dolore e aumenta la tendenza alla depressione e a comportamenti di tipo ansioso.

Cristian Oyanadel, coautore della ricerca, ha sottolineato che:

quando le persone sono negative riguardo al passato hanno anche un atteggiamento pessimista o fatalista nei confronti del presente.

Tutto ciò, spiega il ricercatore, si traduce in una maggiore difficoltà nel relazionarsi con gli altri e ad affrontare gli sforzi fisici quotidiani. Diversa la situazione per chi è totalmente proiettato nel futuro: fare progetti e porsi degli obiettivi non mette in pericolo la salute. Ma anche in questo caso bisogna fare attenzione, perché un atteggiamento di questo tipo può limitare la capacità di gioire di ciò che già si ha. Per essere felici, insomma, è meglio imparare a godersi il presente.

Via | Dailymail
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail