Cani in ufficio per ridurre lo stress da lavoro ed aumentare la produttività

cane in ufficio

Portare il cane in ufficio riduce lo stress da lavoro e allenta la tensione tra colleghi. Lo rivela un recente studio condotto da un'équipe di ricercatori della Virginia Commonwealth University, pubblicato sulla rivista International Journal of Workplace Health Management.

Lo stress, la mancanza di stimoli, il morale a terra sono tra le principali cause dell'assenteismo e del calo della produttività dei dipendenti. E non dimentichiamo che lo stress abbassa anche le difese immunitarie, esponendo a rischi maggiori di malattie infettive. Senza contare che noia ed insoddisfazione aumentano la fame nervosa e spingono verso i cibi spazzatura per compensare il calo dell'umore.

Ebbene, i cani in ufficio non solo alleviano lo stress dei loro proprietari, ma creano anche un clima disteso e risollevano l'umore degli altri dipendenti che accarezzano ed interagiscono con l'animale. Lo studio è stato condotto sui 550 dipendenti della Replacements Ltd di Greensboro, N.C. Per una settimana è stato permesso l'accesso ai cani in azienda: circa 20-30 cani in tutto. Dai questionari somministrati ai dipendenti e dai campioni di saliva prelevati al mattino e all'uscita dal lavoro, si è scoperto che chi portava il cane in ufficio aveva livelli più bassi di ormoni dello stress nel corso della giornata lavorativa.

Anche se all'ingresso in ufficio i livelli di stress erano elevati, nel corso della giornata si abbassavano considerevolmente. In molti, poi, tra quelli che non possedevano un cane, chiedevano ai colleghi di poterlo portare fuori per fare una pausa. Pause che spesso sono trascurate e che invece sono positive per allentare la tensione ed aumentare la produttività e la capacità di problem solving.

Via | Virginia Commonwealth University
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail