Maschere fai-da-te: quella per la couperose

maschera a i mirtilli
Rosacea, couperose: sono o non sono la stessa cosa? Di questo ne abbiam già parlato; ciò che accomuna questi due disturbi della pelle sono sicuramente i capillari in evidenza (soprattutto sulle guancie), e pelle arrossata e sensibile agli sbalzi termici. Esistono tantissimi rimedi per curare il tutto, sia per via interna che con trattamenti cosmetici. Quella che vi suggeriamo oggi è una semplicissima maschera, da fare in casa propria con ingredienti del tutto naturali.

E' un impacco a base di mirtilli, utilissimi per riattivare il microcircolo (anche se assunti per bocca) e per proteggere i vasi venosi e capillari. Questi frutti contengono infatti antocianosidi che proteggono la parete dei vasi e decongestionano i capillari. Potete usare sia quelli freschi, sia i surgelati: l'importante, in quest'ultimo caso, è farli scongelare qualche ora prima.

Frullate un cucchiaio di mirtilli con due cucchiai di ricotta fresca e mezzo bicchiere di latte a temperatura ambiente, fino ad ottenere una cremina morbida. Stendete abbondantemente sul viso e tenete in posa per 15 minuti. Asportate poi con acqua tiepida e tamponate delicatamente il viso con un batuffolo di cotone imbevuto di tonico alle rose. Ripetete il trattamento per 2 volte alla settimana e godetevi i risultati.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail