Contrordine: per mantenersi in forma i lavori domestici non bastano

Spesso l'attività fisica associata alle faccende di casa viene sopravvalutata. Il risultato? Si ingrassa ancora di più

lavori domestici mantenersi in forma

Quando si tratta di mantenersi in forma ogni tipo di esercizio può essere utile. Su questo punto gli esperti sono chiari ormai da tempo: se non si ha tempo di andare in palestra o non si ha modo di praticare nessuno sport ci si può affidare alle occasioni di movimento offerte dalla giornata, lavori domestici inclusi. L'importante è non farsi trarre in inganno dalle apparenze. Uno studio pubblicato sulla rivista BMC Public Health ha infatti svelato che spesso chi crede di fare abbastanza attività fisica spolverando, occupandosi del giardino e passando l'aspirapolvere in realtà sopravvaluta gli sforzi fatti, con il risultato di trovarsi ad avere a che fare con più chili di quanti necessari per considerarsi in salute.

Autori dello studio in questione sono i ricercatori dell'Università dell'Ulster (Irlanda del Nord), che hanno intervistato più di 4.500 fra uomini e donne ponendo loro domande sulla quantità di passeggiate a piedi o in bicicletta, sport, lavori domestici e altre forme di esercizio avessero intrapreso nella settimana precedente. Ne è emerso che solo il 42% degli intervistati aveva aderito alla raccomandazione di garantirsi almeno 150 minuti alla settimana di quell'attività fisica che aumenta sufficientemente la temperatura corporea e la frequenza cardiaca.

Le donne sono risultate più propense rispetto agli uomini a conteggiare i lavori domestici come esercizio, tanto che escludendoli dai conteggi solo il 20% raggiunge i livelli di attività fisica raccomandata. L'aspetto preoccupante è però un altro: le persone che considerano le faccende domestiche come esercizio sono più grasse rispetto a quelle che fanno altri tipi di attività fisica. Non solo, tanto maggiore è il ricorso ai lavori di casa come esercizio, tanto più si è grassi.

Secondo i ricercatori dietro a questo fenomeno non c'è tanto l'inefficacia di questo tipo di esercizio, quanto il fatto che dato che i lavori domestici stancano facilmente è altrettanto facile credere di aver fatto sforzi fisici maggiori rispetto a quelli effettivi. Non solo, gli autori ipotizzano anche che le faccende di casa siano più pesanti per chi è in sovrappeso, che quindi finisce per sovrastimare le calorie bruciate. Infine, tutti i benefici di questo tipo di esercizio potrebbero essere annullati dal consumo, come una sorta di ricompensa, di dolcetti o altro comfort food ipercalorico.

La situazione potrebbe dunque essere simile a quella descritta da un recente sondaggio che ha svelato come spesso andare in palestra perché si sopravvaluta l'attività fisica svolta rispetto alle calorie assunte. Il consiglio continua quindi a rimanere lo stesso: per mantenersi in forma le energie bruciate devono essere superiori a quelle introdotte con il cibo.

Via | Daily Mail
Foto | da Flickr di Helga Weber

  • shares
  • Mail