Dieta, in Italia aumentano i giovani normopeso

Gli italiani sono sempre più in forma? Si e no. Ecco cosa è emerso da un’interessante ricerca condotta dall’Osservatorio Nestlé – Fondazione ADI.

Giovani alimentazione

Quali sono le abitudini degli italiani in materia di nutrizione ed alimentazione? A domandarselo sarebbero stati i membri dell’Osservatorio Nestlé – Fondazione ADI, che avrebbero analizzato quali sono le abitudini alimentari e lo stato di forma fisica della popolazione del nostro Paese. Ebbene, se per certi versi possiamo essere contenti di alcuni risultati, per altri aspetti bisogna ancora fare molto. Ma cominciamo innanzitutto con i risultati positivi.

Secondo quanto emerso dalla ricerca presentata al XV Corso Nazionale ADI (Associazione di Dietetica e Nutrizione clinica) in corso a Lecce, pare infatti che sempre più giovani siano normopeso nel nostro Paese. A conti fatti, pare che le persone che si mantengono in forma siano circa il 54% dei giovani di età compresa fra i 16 e i 34 anni. Purtroppo però questa tendenza positiva non sembra riguardare ancora le fasce di età più “adulte”, dove la percentuale di obesità è ancora preoccupante, seppur in calo (13% del 2013 contro il 16% del 2010).

“Purtroppo le buone abitudini sembrano limitate alla fascia più giovane e non coinvolgere proprio le persone più a rischio, in relazione all’età, di malattie metaboliche e patologia cardiovascolare”, spiega il dott. Giuseppe Fatati, Presidente della Fondazione ADI, che sottolinea comunque l’importanza dell’esempio positivo da parte dei più giovani.

Ma passiamo alle abitudini degli italiani: dallo studio sarebbe emerso che quello dei pasti è considerato ancora oggi un momento di convivialità e di incontro fra i membri della famiglia. Tuttavia, appare alta la percentuale di persone che ammettono di non fare colazione, ed anche quella di coloro che - in barba alla convivialità - affermano di usare cellulari e tablet a tavola.

Per quanto riguarda i pasti, sembra infine che siano in molti gli italiani che li saltano letteralmente, pessima abitudine che sembra riguardare soprattutto le persone obese (23% contro il 17% dei normopeso). Ciò indica che uno stile di vita sano influisce in maniera concreta sullo stato di salute di una persona.

Foto | da Pinterest di MedHelp

  • shares
  • Mail