Allergie e acqua, una corretta idratazione riduce i sintomi dell'asma

acqua idratazione

Primavera stagione di pollini e... allergie. Per placare i sintomi dell'asma allergica, i ricercatori del Centro di Ricerche in Bioclimatologia Medica, Biotecnologie e Medicine Naturali dell'Università degli Studi di Milano, consigliano di mantenere il giusto livello di idratazione. Un consiglio utile per i dieci milioni di italiani alle prese con l'allergia. Le stime parlano di un bambino su tre che soffre di allergie. Per migliorare la qualità della vita è dunque fondamentale intervenire sia alla radice con i vaccini, l'allergia si vince ne parlavamo qualche giorno fa, sia sui sintomi che vanno limitati e stemperati per diminuirne l'intensità e l'impatto sulle attività di ogni giorno. Come spiega l'idrologo Umberto Solimene:

Le allergie sono spesso legate a fattori ambientali, come fertilizzanti e diserbanti, inquinamento, polveri ed insetti, che in ogni momento possono scatenare reazioni allergiche più o meno acute.

Chi soffre di asma vede lievitare i livelli di istamina nell'organismo. Si tratta di un mediatore chimico che agisce sul metabolismo dell'acqua, causando scompensi che scatenano a loro volta reazioni allergiche. Idratare l'organismo, aumentando l'apporto di acqua, abbassa i livelli di istamina perché allontana il rischio di deficit idrico e spinge le cellule a non produrre istamina in eccesso.

Come sottolinea il dottor Solimene:

Le persone afflitte da asma e allergie reagiscono positivamente, in media entro un lasso di tempo che va da una a quattro settimane, dopo la regolazione idrica del corpo. A dare un miglior controllo sulle patologie citate, sono in particolare le acque oligominerali, contenenti elementi come il calcio e il magnesio: aumentando questi due elementi, infatti, avremo meno istamina rilasciata in circolo e, di conseguenza, otterremo un maggior beneficio.

Precisiamo perché ci sembra doveroso che Solimene fa parte del Comitato Scientifico Acqua Panna. Diversi studi e ricerche, ad ogni modo, hanno confermato la validità dell'acqua nel placare i sintomi dell'asma. Torna in mente la teoria di Fereydoon Batmanghelidj, medico iraniano autore del best-seller Il tuo corpo implora acqua. Batmanghelidj afferma che la carenza idrica è la causa di tutti o comunque molti dei nostri disturbi, persino del mal di schiena.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail