Il microbiota intestinale: funzioni e benefici per la salute

Cosa è il microbiota intestinale, e qual è la sua esatta funzione per il nostro organismo?

microbiota intestinale

Quando parliamo di microbiota intestinale, parliamo di quella che viene comunemente (ed erroneamente) definita “flora batterica intestinale”. Diciamo “erroneamente” perché, in realtà, il termine “flora” rimanda a un qualcosa che appartiene al regno vegetale. Detto questo, cosa è quindi esattamente il microbiota intestinale? Il microbiota non è altro che l’insieme dei microorganismi che si trovano all’interno del tubo digerente dell'uomo, microorganismi che cooperano fra loro, apportandosi reciprocamente dei vantaggi, ed influenzando le risposte biochimiche, immunologiche e fisiologiche dell’essere umano.

Ma quali saranno le funzioni del microbiota intestinale? In primo luogo, i batteri proteggono da eventuali colonizzazioni da parte di microrganismi enteropatogeni. Un’altra funzione è quella di disgregare le sostanze che il nostro sistema non è capace di smantellare e di sintetizzare le sostanze indispensabili, come ad esempio la vitamina K, o di assimilare componenti che altrimenti non riusciremmo a digerire con la nostra dieta.

Non sono pochi i ricercatori che attualmente ritengono che il microbiota intestinale dovrebbe essere considerato come un vero e proprio organo, dal momento che senza di esso non saremmo in grado di svolgere delle funzioni assolutamente essenziali per il nostro benessere.

Detto questo, va ricordato che in condizioni di stress psicologici, fisici o alimentari, o anche in seguito all’assunzione di alcuni farmaci, potrebbe avvenire uno sbilanciamento della flora batterica, a causa del quale l’organismo potrebbe essere più soggetto ad attacchi da parte di agenti patogeni. Per influenzare in maniera positiva la propria microflora intestinale è necessario prestare molta attenzione alla propria alimentazione.

Foto | da Pinterest di Jamie Brown
via | Wikipedia, Medicitalia

  • shares
  • Mail