Gastrite atrofica: i sintomi, le cause e la terapia

Gastrite atrofica: cosa è, quali sono i sintomi e quali le cure più efficaci per questa patologia?

Gastrite atrofica sintomi

La Gastrite atrofica è una patologia dovuta ad un processo infiammatorio dello stomaco, la cui gravità varia in base alle cause specifiche che sono alla base del problema. Tale disturbo può essere infatti collegato a casi di flogosi gastrica cronica (ad esempio quella collegata a Helicobacter pylori), o può anche avere un’origine autoimmune. In questo secondo caso, le patologie che potrebbero essere correlate a questo disturbo, oltre al carcinoma gastrico (collegato anche al primo caso) possono essere la tiroidite di Hashimoto, la tireotossicosi, il morbo di Addison e diverse altre patologie.

Questa patologia colpisce perlopiù i soggetti anziani, distrugge progressivamente le cellule nel rivestimento dello stomaco, e si manifesta generalmente in maniera asintomatica, ma spesso nei pazienti che presentano questa patologia si registrano casi di anemia ferro-carenziale, che non rispondono ai normali trattamenti. Ad accompagnare tale carenza vi saranno dunque sintomi come debolezza, la sensazione di “testa vuota”, vertigini e così via. Inoltre, il paziente lamenterà la presenza di reflusso gastroesofageo, talvolta nausea, mal di stomaco, la diminuzione dell’appetito con una conseguente perdita di peso.

Nel caso della patologia autoimmune, si registra inoltre una carenza di vitamina B12, con eventuali conseguenze anche a livello del sistema nervoso.

La gastrite atrofica viene generalmente diagnosticata attraverso l'esecuzione di un’endoscopia con prelievi bioptici, grazie alla quale sarà possibile stabilire con maggiore sicurezza la severità della patologia. Per quanto concerne il trattamento, questo è volto innanzitutto ad eliminare la causa della gastrite. Nel caso in cui ci si trovi di fronte ad una gastrite atrofica autoimmune, bisognerà correggere naturalmente anche le complicanze che derivano dalla patologia, mediante farmaci impiegati per alleviare i sintomi e mediante un trattamento con vitamina B12.

via | Healthline
Foto | da Pinterest di Home Remedies

  • shares
  • Mail