Nuova cura per il diabete di tipo 1, cellule dell'intestino trasformate in fabbriche di insulina

diabete di tipo 1 insulina

Il diabete di tipo 1 è una malattia autoimmune che conduce alla distruzione delle cellule che producono l'insulina nel pancreas. Il pancreas non riesce a sostituirle ed il paziente necessita pertanto di iniezioni di insulina per regolare i livelli di glucosio nel sangue.

I ricercatori del Columbia University Medical Center stanno studiando una strada alternativa basata sulle cellule dell'intestino trasformate in fabbriche di insulina. Gli esperimenti effettuati sui topi hanno dato risultati incoraggianti ed il metodo sembra una valida opzione, sostitutiva del trapianto di staminali.

La scienza attualmente è infatti in grado di produrre cellule che producono insulina in laboratorio dalle cellule staminali embrionali, ma queste cellule non sono ancora adatte al trapianto perché non rilasciano insulina al momento opportuno, ovvero quando l'organismo ne ha bisogno, in risposta ai livelli di glucosio più o meno alti nel sangue. Rischiano dunque di creare più effetti collaterali che benefici.

Il dottor Chutima Talchai, prima firma dello studio pubblicato su Nature Genetics, ha scoperto che le cellule progenitrici intestinali sono in grado di produrre insulina, se viene spento il gene FOXO, gene che decide il destino della cellula. Secondo gli autori, questi risultati dimostrano che potrebbe essere possibile far ricrescere le cellule che producono insulina nel tratto gastrointestinale dei pazienti.

Via | Columbia University Medical Center
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail