Festa della donna, la LILA mostra al Ministro Balduzzi Femidom il preservativo femminile

Scritto da: -

preservativo femminile femidom

La LILA, Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS, coglie l’occasione della Festa della Donna per istruire il Ministro della Salute Balduzzi sul preservativo femminile. O meglio chiedergli se è a conoscenza della sua esistenza, dal momento che in Italia costa oltre 2 euro a pezzo e vive nell’ombra.

Eppure il Femidom, questo il nome del preservativo femminile, nel 1992 è stato approvato dall’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, come strumento indispensabile per proteggersi dalle malattie a trasmissione sessuale e dal virus dell’HIV.
Si inserisce in vagina. In molti Paesi europei viene distribuito nell’ambito di campagne di prevenzione dell’AIDS.

Scrive la LILA:

Comprendere il preservativo femminile nei programmi di prevenzione per l’HIV non significa solamente rendere disponibile una efficace alternativa al profilattico maschile (che già di per sé sarebbe abbastanza). Significa riconoscere che per ragioni biologiche, socio economiche e culturali le donne si infettano di più degli uomini durante un rapporto sessuale non protetto. Significa soprattutto assumersi il compito di trovare a questa maggior vulnerabilità una soluzione pratica efficace e consegnarla alle donne. L’Italia, a differenza di altri Paesi europei, si caratterizza per una epidemia principalmente eterosessuale, benché nel nostro paese la promozione del preservativo sia stata timida e del tutto insufficiente, le donne non possono più essere ignorate e anche a loro vanno diretti programmi di prevenzione mirati.

L’appello della LILA al Ministro Salute Renato Balduzzi è di offrire sostegno istituzionale ala promozione ed alla diffusione del profilattico femminile. Qui trovate il video in cui si mostra come inserirlo. E questi sono i due link utili dei produttori: Female Condom FC2 e Female Health Company.

Via | Comunicato Stampa
Foto | Female Condom FC2

Vota l'articolo:
3.54 su 5.00 basato su 13 voti.