Infarto, nelle donne può manifestarsi senza i classici sintomi

cuore donne

Infarto nelle donne: se ne parla poco eppure ci sarebbe molto da dire. Innanzitutto nelle donne i sintomi tipici dell'infarto, dal dolore al senso di oppressione al petto, possono anche non manifestarsi. In particolar modo nelle donne giovani i sintomi possono non presentarsi del tutto. Nel 42% delle donne ricoverate per un attacco cardiaco, i sintomi classici non si manifestano. Per gli uomini questa percentuale scende al 31%.

Così capita spesso di arrivare troppo tardi al pronto soccorso e di ricevere trattamenti meno tempestivi e meno incisivi di quelli degli uomini. Secondo un recente studio pubblicato su JAMA, le donne ricoverate per infarto hanno un rischio di mortalità più elevato degli uomini.

Dato ricavato dall'analisi di oltre un milione di casi registrati nel National Registry of Myocardial Infarction. L'età media più a rischio di infarto per le donne è 74 anni, mentre per gli uomini scende a 67. Complessivamente circa il 15 per cento di donne era morto in ospedale, mentre la percentuale scendeva al 10% per gli uomini.

Come ha sottolineato John Canto, una delle firme dello studio:

Questi dati suggeriscono che l’assenza di dolore toracico può essere un importante segno predittivo di morte, nelle donne con infarto miocardico, rispetto ad altre categorie di persone della stessa età. Per sopravvivere a un attacco di cuore è importante capire che cosa sta succedendo e chiedere aiuto immediatamente. Un ritardo nei soccorsi posticipa la diagnosi e un trattamento potenzialmente salva-vita.

E allora cosa fare per diagnosticare tempestivamente un infarto? Anche se non c'è dolore al petto, ci sono altri sintomi spia di un attacco di cuore nelle donne che non vanno ignorati: respiro affannoso, nausea, dolore alla schiena o alla mandibola.

Via | Osservatorio O.N.Da.
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail