Ovaio policistico e alimentazione, i cibi consigliati e quelli da evitare

Ovaio policistico e alimentazione: quali sono i cibi consigliati e quali quelli da evitare per chi soffre della policistosi ovarica?

Ovaio policistico dieta

Ovaio policistico e alimentazione sono strettamente collegati, nel senso che esistono dei cibi che sarebbe meglio evitare e dei cibi, al contrario, particolarmente consigliati per chi soffre di questa particolare patologia (della quale vi abbiamo parlato più dettagliatamente qui). Come dicevamo, seguire una buona dieta, se si è affetti da sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), è molto importante, anche perché, oltre all’irregolarità mestruale, all’irsutismo e alla presenza delle cisti ovariche, uno dei segni che caratterizzano la patologia è proprio l’obesità della paziente.

Detto questo, come spiegano gli esperti, la prima cosa da fare sarà senza dubbio “cambiare il proprio stile di vita”, e svolgere della regolare attività fisica (in particolare quella di tipo aerobico), cercando di essere attivi ogni giorno.

Detto questo, per quanto concerne l’alimentazione gli esperti consigliano innanzitutto di fare dei pasti regolari e di assumere sempre degli alimenti a basso indice glicemico. La donna dovrebbe assumere pane, riso e pasta (cotti “al dente”) integrali, anziché quelli raffinati. Nella vostra dieta non dovranno naturalmente mancare le proteine (carne, pollo, uova, pesce, latte, frutta con guscio, legumi e soia), i latticini (yougurt, latte e così via) e le dosi di frutta e verdura giornaliere consigliate. Inoltre, bisognerebbe prediligere pesce e legumi, e la carne dovrebbe essere naturalmente magra.

Non eccedete inoltre con i condimenti grassi, né con i dolciumi e con l’assunzione di zuccheri semplici. Infine, cercate di evitare l’eccessivo consumo di alcool e di bevande gassate.

via | Tempostretto
Foto | da Pinterest di Lisabeth Zierk

  • shares
  • Mail