Omocisteina alta, è possibile assumere la pillola?

Omocisteina alta e pillola anticoncezionale: facciamo un po’ di chiarezza.

Omocisteina alta e pillola

E’ possibile assumere la pillola se si registrano livelli alti di omocisteina? Quello dell’omocisteina alta e della pillola anticoncezionale è un tema che interessa non poche donne. In realtà, purtroppo l’utilizzo di questo genere di farmaco contraccettivo è caldamente sconsigliato nel caso in cui la donna dovesse soffrire di un aumento nel sangue di omocisteina (i cui valori normali dovrebbero essere fra i 5 ed i 15 micromoli per litro). Ma cosa è esattamente l’omocisteina? Si tratta in pratica di un aminoacido che si forma dopo aver consumato proteine e carne, e che deriva dal metabolismo della metionina, aminoacido essenziale che viene introdotto nel corpo attraverso l'alimentazione.

Se i valori di tale amminoacido nel sangue aumentano, si corre il rischio di soffrire di problemi cardiovascolari anche molto gravi. Stabilire il livello di omocisteina è semplice, non bisogna far altro che sottoporsi ad un normale esame del sangue, e far inserire anche questo test nel consueto check-up.

Come dicevo, livelli alti di omocisteina nel sangue rappresentano la spia di diversi problemi, primi fra tutti quelli cardiovascolari (rischio di infarto, ictus, aterosclerosi…), ma anche di quelli neurologici. Tenere a bada questo valore sarà dunque un fattore di primaria importanza, e per questa ragione bisognerà seguire un’alimentazione corretta, svolgere attività fisica, evitare il fumo, l’alcool ed anche – come avrete capito – evitare l'assunzione della pillola anticoncezionale, dal momento che già il valore più elevato di omocisteina aumenta i rischi di eventi trombotici, rischi che aumenterebbero ulteriormente a causa di una terapia estroprogestinica.

via | Fondazionegraziottin
Foto | da Pinterest di DawnCC

  • shares
  • Mail