VI giornata nazionale della Sla, il buon vino per versare un contributo con gusto

Quest'anno la raccolta fondi di Aisla sarà innaffiata da Barbera d'Asti Docg. L'appuntamento è in 120 piazze italiane

VI giornata nazionale sla

E' fissato per domani, 29 settembre, l'appuntamento con la VI giornata nazionale della Sla. Un appuntamento che sarà allietato dal buon vino. Quest'anno infatti l'Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica (Aisla) offrirà, a fronte di un piccolo contributo, una bottiglia di vibo Barbera d'Asti Docg, fornite da Camera di Commercio di Asti, Fondazione Cassa di risparmio di Asti, Comune di Asti e Consorzio tutela vini d'Asti e del Monferrato.

Organizzato con il patrocinio del Presidente della Repubblica e dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci), l'evento animerà 120 piazze italiane. Battezzata Un contributo versato con gusto, la raccolta fondi servirà ad Aisla per finanziare il progetto Operazione Sollievo, il cui obiettivo principale è alleviare in modo concreto le sofferenze dei malati affetti Sla.

I malati: priorità all'assistenza

Una recente ricerca condotta da Nielsen ha svelato che per il 66% degli italiani affetti da malattie neuromuscolari la priorità è la ricerca scientifica, seguita, per il 61% degli intervistati, dalle cure e, per il 42%, dalle politiche di sostegno. Per il 77% dei malati resta però fondamentale l'assistenza, di cui dovrebbe farsi carico la comunità.

Il progetto Operazione Sollievo vuole rispondere a questa richiesta fornendo un sostegno economico, un supporto per la gestione del malato tra le mura domestiche e la fornitura di strumenti utili per migliorare la qualità della vita. Una sorta di tradizione per Aisla, che dal 1983 al 2012 ha destinato più di 5 milioni di euro a progetti destinati a migliorare la vita delle persone affette da Sla e dei loro famigliari, di cui 1,2 milioni investiti in assistenza.

La Giornata Nazionale è un momento molto importante per la nostra associazione e per tutti i malati di Sla

ha sottolineato Massimo Mauro, presidente dell'Associazione.

Come per le edizioni passate, anche quest'anno auspichiamo una grande partecipazione all'iniziativa. Aisla vuole poter offrire ogni giorno aiuti sempre più concreti ai malati e alle loro famiglie e, senza sostituirsi agli interventi istituzionali, vuole attuare un'azione di supporto e affiancamento reale al malato.

Per partecipare basta cercare la piazza coinvolta nell'evento più vicina a voi al sito www.aisla.it.

Via | Asca
Foto | Aisla

  • shares
  • +1
  • Mail