Le cause del dolore alla milza, i sintomi e l'alimentazione più adatta

Quali sono le cause del dolore alla milza, quando dobbiamo preoccuparci e qual è l’alimentazione più adatta da seguire?

Dolore alla milza cause

Le cause del dolore alla milza sono molteplici, a cominciare dall’attività fisica. A chi di voi non è mai capitato di improvvisarsi corridore o comunque di sottoporvi uno sforzo molto intenso, (magari senza essere adeguatamente allenati) e di avvertire alla fine dello sforzo fisico un forte dolore, una vera e propria fitta al fianco sinistro? Generalmente questo problema colpisce in effetti i principianti che si approcciano ad un’attività fisica impegnativa, ed il dolore dovrebbe cessare semplicemente regolando la respirazione e rallentando il passo, o al limite fermandosi un attimo per riposare.

Detto questo, naturalmente il dolore alla milza non può essere associato solamente all'attività fisica. Questo organo può infatti far male ad esempio in presenza di patologie come la mononucleosi (nota anche con il nome di malattia del bacio) o la toxoplasmosi. Inoltre, la milza può far male in presenza di varie forme di epatite, di cirrosi epatica, di anemia, endocarditi infettive, in caso di leucemia, tumori, infezioni e così via.

Il trattamento di tale problema, se non può essere ricollegato all’attività sportiva, andrà valutato dal proprio medico curante, naturalmente in base alla causa scatenante.

Detto questo, come sempre, la salute passa anche per la tavola, quindi, il nostro consiglio è anche questa volta quello di seguire una dieta sana e bilanciata. Evitate l'assunzione di cibi fritti ed evitate di assumere troppe sostanze alcoliche. Infine, evitate di assumere cibi particolarmente grassi nelle ore che precedono la vostra attività fisica.

Foto | da Pinterest di Sou Manje
via | Albanesi

  • shares
  • +1
  • Mail