La preparazione alla gastroscopia e la dieta da seguire

La gastroscopia è una tecnica diagnostica che permette ai medici di esaminare dall'interno l'esofago, lo stomaco e il duodeno, per capire se è tutto a posto o se c'è qualcosa che non va nel nostro organismo. Per poter effettuare questo esame bisogna tenere presente i consigli per la sua preparazione.

preparazione alla gastroscopia

La preparazione alla gastroscopia deve essere seguita con scrupolo da parte dei pazienti che devono essere sottoposti a questo esame diagnostico, che permette ai medici di esaminare dall'interno organi importanti come lo stomaco, l'esofago e il duodeno. Prepararsi alla gastroscopia non è difficile, basta seguire le indicazioni che sicuramente il centro ci ha dato al momento della prenotazione. Indicazioni che in linea di massima sono sempre le stesse.

Per prepararsi bene alla gastroscopia bisogna essere a digiuno dalla mezzanotte del giorno prima, perché altrimenti alcuni residui di cibo nello stomaco potrebbero interferire con l'esplorazione. La sera prima bisognerebbe mangiare in maniera leggera, evitando cibi troppo pesanti che sarebbe di difficile digestione.

Chiedete, inoltre, se verranno usati dei sedativi o un'anestesia per fare la gastroscopia, perché in tal caso ci sarebbe da seguire una dieta particolare anche dopo l'esame stesso: la sera, in caso di anestesia, non potrete guidare, quindi dovrete farvi venire a prendere in ospedale da qualcuno.

All'esame bisognerà portare con sè i risultati di eventuali esami fatti in precedenza, oltre che una descrizione di tutte le terapie che si stanno seguendo. Se si usato farmaci anticoagulanti, antiaggreganti o antinfiammatori potrebbe essere richiesta la sospensione o sostituzione della terapia.

Via | Oeige

  • shares
  • +1
  • Mail