Anatomia e funzione della colecisti: com'è fatta e a cosa serve

Colecisti: cosa è, e qual è la sua funzione? Ecco alcune indicazioni utili sull’argomento.

Cistifellea

La colecisti (nota anche con il nome di cistifellea) è un piccolo organo a forma di sacca, collegato al fegato e al duodeno. Tale organo ha sostanzialmente la funzione di immagazzinare la bile che viene prodotta dal fegato durante il digiuno, e di favorire il processo di digestione. Come dicevo, la cistifellea, il cui colore può essere grigio o verde, ha la forma di una sacca, ed è un organo cavo piriforme, la cui lunghezza è di 7-10 cm per 2,5-3,5 cm di larghezza ed 1-2 mm di spessore. Essa si trova nella cosiddetta fossetta cistica, che è situata sulla faccia inferiore del fegato, e viene suddivisa in tre diverse parti, ovvero il fondo, il corpo e il collo.

Talvolta però questo piccolo organo può essere sede di calcoli, che si verificano quando si registra un eccesso di colesterolo e di calcio inorganico. Si tratta sostanzialmente di formazioni dure simili a dei piccoli sassolini (di una grandezza che va da pochi millimetri a qualche centimetro), che si formano appunto all’interno della colecisti.

Non di rado chi presenta calcoli alla cistifellea non manifesta alcun sintomo particolare, ma altre volte il dolore addominale diventa molto persistente e lancinante. A questo sintomo si accompagna anche una sensazione di nausea e vomito.

In tal caso, dopo la dovuta ecografia addominale, oltre ad un cambiamento nell’alimentazione, il medico potrà consigliare l’intervento chirurgico in anestesia generale ed eseguito in laparoscopia, mediante il quale si procederà nell’asportazione della colecisti. Normalmente infatti, l'asportazione della colecisti negli esseri umani non provoca conseguenze importanti.

via | Modafferimario
Foto | da Pinterest di Elizabeth T-D

  • shares
  • +1
  • Mail