Una congestione può portare alla morte? Come comportarsi alla comparsa dei sintomi

La congestione è un disturbo che si può manifestare dopo aver mangiato ed è provocato da uno sbalzo termico che può provocare diverse problematiche e nei casi più gravi può portare anche alla morte.

congestione

La congestione digestiva è un blocco intestinale che si manifesta quando il nostro organismo è sottoposto ad uno sbalzo termico. Il disturbo si manifesta soprattutto quando abbiamo mangiato in maniera troppo abbondante o lo sbalzo avviene proprio nel momento della digestione, non portando a termine questo delicato processo.

Ma quali sono i sintomi della congestione? I segnali appaiono in pochissimo tempo e sono mal di stomaco, bruciore di stomaco, dolore addominale, flatulenze, nausea, vomito, dolore al torace, mal di testa, debolezza e persino svenimento, sudorazione più abbondante, vista opaca.

Nei casi più gravi, però, la congestione può anche portare alla morte: purtroppo soprattutto durante la stagione estiva sono moltissime le notizie di persone che sono morte dopo un bagno in mare, proprio a causa di una congestione, perché magari avevano da poco mangiato e anche in maniera pesante. Ma la congestione si manifesta anche quando si bevono bevande troppo ghiacciate, magari di fretta

E' bene, dunque, che non appena si avvertono i primi sintomi uscire dall'acqua o allontanarsi dalla fonte fredda che ci sta provocando il disturbo e cercare di scaldarsi, tenendo ben coperta la pancia, straiandosi e cercando di far rilassare chi ne sta patendo. Bagnate la sua fronte, tenetelo al riparo da fonti di eccessivo calore e dalla luce diretta del sole e tirate su le gambe per riattivare meglio la circolazione. Chiamate subito i soccorsi soprattutto se vedete che la situazione non migliora e dite loro chiaramente che sospettate una congestione.

Via | Inerboristeria

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail