Aceto aromatico per la cura dei capelli



L’aceto fa un gran bene alle chiome, si sa. Ma se è leggermente potenziato con erbe fresche o secche, secondo disponibilità, diventa davvero portentoso. Secondo le erbe usate, poi, potrete ottenere un aceto aromatico adatto a tutte le esigenze.

Per capelli grassi potete usare petali di rose, foglie di salvia e basilico; per capelli fragili foglie di ortica e rosmarino; per capelli crespi o secchi foglie di malva; fiori di lavanda per purificare; foglie di noce per intensificare i riflessi castani.

Il procedimento è semplicissimo: basta porre a macerare le erbe (50 gr. se fresche, 30 gr. se secche) in mezzo litro di aceto per dieci giorni, mescolando tutti i giorni, e poi filtrare e conservare al buio chiuso ermeticamente. Si usa prima o dopo lo shampoo con un leggero massaggio.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail