I migliori esercizi per l'ipolordosi lombare

Ipolordosi lombare ed esercizi in palestra: quali sono quelli più indicati?

Ipolordosi lombare

Al contrario dell’iperlordosi, l’ipolordosi lombare è un problema caratterizzato da una curva lombare piuttosto ridotta (o talvolta anche appiattita) e da dei glutei che appaiono molto cadenti. In questo caso, sarebbe meglio evitare di eseguire alcuni tipi di esercizi. Nello specifico, gli esperti consigliano di non strafare con i classici esercizi addominali, che piuttosto che migliorarla, potrebbero peggiorare la situazione. Ma quali saranno gli esercizi più indicati per questo genere di problema?

In primo luogo, ricordiamo che per evitare di peggiorare lo stato della vostra curva lombare, bisognerà svolgere un lavoro il più possibile personalizzato. Detto questo, quando eseguite gli esercizi addominali come ad esempio il crunch inverso, potreste porre un cuscinetto sotto la zona lombare, in modo tale da enfatizzarne la curva.

Fra gli esercizi consigliati, vi sono in primis lo stretching (ad esempio la posizione della sfinge). Inoltre, potreste eseguire le classiche alzate delle gambe in posizione supina per terra. Fra gli esercizi consigliati per chi soffre di ipolordosi lombare vi sono anche le iperestensioni parziali, ma dovrete ricordare di non scendere eccessivamente con il busto.

Un altro esercizio che può essere eseguito è inoltre il sit up (da svolgere con le gambe distese). Potrete fare esercizi anche alla lat machine. In questo caso però, le gambe non dovranno essere poste in posizione seduta, ma piuttosto come se voleste mettervi in ginocchio.

In linea generale, il consiglio che vi do è comunque quello di consultare un fisioterapista o un esperto trainer, che sappia scegliere gli esercizi più idonei in base alle vostre specifiche condizioni, realizzando così un lavoro davvero personalizzato, di gran lunga più adatto ed efficace.

via | MyPersonalTrainer
Foto | da Pinterest di Charlene Gi

  • shares
  • +1
  • Mail