Lo sport aiuta i malati cronici


Le malattie croniche, dal cancro al mal di schiena, alle malattie cardiache sono spesso legate a depressione. In questi casi, anche quando non esiste una vera e propria diagnosi di depressione, l'esercizio fisico può rivelarsi magico.

Nello studio Effect of Exercise Training on Depressive Symptoms Among Patients With a Chronic Illness, i ricercatori hanno analizzato i dati riguardanti 10 534 malati cronici sedentari, per concludere che l'esercizio fisico può diminuire i sintomi depressivi fino al 22 per cento. In particolare l'esercizio riduce i sintomi depressivi tra i pazienti cronici con sintomi depressivi di entità lieve-moderata.

Ma qual'è la giusta intensità di esercizio fisico per un paziente cronico?

Nelle ricerche analizzate dallo studio, i malati cronici sono stati coinvolti nell'esercizio fisco in media, tre volte a settimana per 17 settimane. Secondo Herring, uno degli autori dello studio, l'esercizio moderato - almeno 150 minuti di esercizio fisico di moderata intensità a settimana - e vigoroso - almeno 75 minuti di esercizio vigoroso intensità a settimana - sembrano aiutare di più.

Purtroppo lo studio non analizza quale sia la tipologia di allenamento migliore e quanto durano i benefici, ma ciò nonostante, per i pazienti per i quali è possibile, è importante che l'esercizio fisico sia inserito nella terapia.

Via | Archives of Internal Medicine
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail