Metodo Stamina, la mamma di Sofia scrive una lettera al ministro della salute

Non spenga le speranze di Sofia. Con una lettera scritta con il cuore in mano, la mamma della piccola bambina, in cura con il Metodo Stamina e diventata famosa grazie all'appello alle Iene e su Facebook, si rivolge direttamente al ministro della salute Lorenzin.

Metodo Stamina Sofia

Caterina Ceccuti, mamma della piccola Sofia, malata di leucodistrofia metacromatica e in cura con il Metodo Stamina, ha scritto una lettera al ministro della salute Lorenzin, affinché non spezzi il futuro della figlia. La bambina con la sua famiglia, grazie anche all'intervento delle Iene, è diventata il simbolo dei sostenitori del Metodo Stamina. E proprio la mamma di Sofia ha deciso di scrivere una lettera alla Lorenzin.

Caterina Ceccuti ha scritto questo appello, pubblicato sul Quotidiano Nazionale, dopo la bocciatura del protocollo del Metodo Stamina da parted i un comitato di esperti. La mamma di Sofia invita il ministro ad andare a trovare la bambina, così potrà cogliere di persona e non solo per sentito dire le informazioni necessarie per poter prendere una decisione tanto importante sul futuro, sulla salute e sulla dignità dei bambini malati e delle loro famiglie.

Quello che forse non sa è che Sofia, Gioele, Ginevra, Federico e tutti gli altri soldati in miniatura arruolati nell'esercito dei malati senza possibilità di salvezza, ripongono in lei l'ultima speranza per un futuro più dignitoso di quanto la malattia non conceda loro.

La mamma di Sofia era certa della bocciatura del protocollo Stamina da parte degli esperti nominati dal Ministero, anche perché la rosa era formata da nomi che negli ultimi tempi avevano fortemente criticato la cura Vannoni.

Del resto anche Davide Vannoni, presidente di Stamina, aveva sollevato su Facebook polemiche sulla bocciatura, parlando di una commissione farlocca di esperti di parte, sottolineando che le cure compassionevoli di Brescia andranno avanti per tutti i pazienti che hanno vinto il ricorso.


Via | Corriere

Foto | pagina Facebook Aiutiamo Sofia

  • shares
  • Mail