In gruppo siamo meno intelligenti

brainQuasi incredibile, se non fosse stato dimostrato: in un contesto di gruppo, quando ciascuno di noi interagisce con gli altri anziché esprimersi da solo, la nostra intelligenza può scemare. Lo dicono i ricercatori americani che hanno studiato le dinamiche nei piccoli gruppi di svariati tipi, da quelli più sociali a quelli professionali. Per esempio nel caso di giurie, contrattazioni di lavoro, un cocktail con tante persone, l’espressione dell’intelligenza di chi vi si trova inserito si abbassa, soprattutto nelle donne.

Ciò dimostra, secondo gli scienziati, che la socialità può influenzare le capacità cognitive delle persone più sensibili rispetto al ruolo che si riveste all’interno del gruppo. La risposta del quale agisce su di noi, che ci piaccia o no. Il feedback sociale d’altronde ci influenza già a diversi livelli, lo sappiamo bene.

La verifica definitiva: la capacità di affrontare e risolvere problemi di alcune persone singole è maggiore rispetto alla loro collocazione all’interno del gruppo, spesso in maniera molto visibile. E ciò a prescindere da età, etnia e contesto sociale.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail