Cos'è l'allicina, come si assume e i benefici per la salute

L'allicina è una sostanza contenuta all'interno di ogni spicchio d'aglio, rappresentandone di fatto il principio attivo più importante e dai benefici migliori. Scopriamo insieme le proprietà dell'allicina, denominata anche come diallil tiosulfinato.

allicina

L'allicina rappresenta il principio attivo più importante dell'aglio, che si trova nel bulbo intero ma all'interno degli spicchi quando vengono tagliati, masticati, triturati, che non sono più integri. L'allinasi è l'enzima che si libera dai succhi vacuolari e che agisce sull'amminoacido allina, che si trasforma in allicina.

L'allicina è presente nell'aglio ma anche nelle cipolle. Tanti i benefici di questa sostanza: pare che protegga il nostro corpo dall'aterosclerosi, migliorando il profilo lipidico del sangue e riducendo i fenomeni infiammatori. Le proprietà antipertensive, antiossidanti e antitrombotiche sono riconosciute da tempo all'allicina.

L'allicina è in grado di aiutare a tenere bassi i valori di colesterolo nel sangue e la pressione arteriosa e vanno assunti per aiutare il funzionamento dei farmaci eventualmente prescritti dal vostro medico curante (non in sostituzione, sia ben chiaro). L'assunzione di 4 grammi al giorno di aglio fresco o di 600-900 milligrammi di aglio in polvere può aiutare a prevenire e a stare meglio in caso di colesterolo alto.

Mai assumere, però, dosi troppo elevate, perché l'allicina può interferire con alcuni farmaci, può causare vomito, nausea, diarrea, meteorismo, alterazioni della flora microbica intestinale. Ed è controindicato in caso di pressione basse, nelle donne che stanno allattando al seno (semplicemente per il sapore intenso che aglio e cipolla possono avere sul latte) o soffre di ulvera gastrica o reflusso gastroesofageo.

Via | Mypersonaltrainer

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO