Pierre Dukan, alzare i voti agli studenti a dieta

dieta dukan

Pierre Dukan, l'ideatore della dieta Dukan, tanto contestata quanto seguita, propone di premiare con voti più alti gli studenti che mantengono il loro peso forma. Negli ultimi due anni delle scuole superiori, gli adolescenti sono più a rischio di prendere peso per via dello stress del periodo di transizione e per la diminuzione dell'attività fisica.

Lo studio e la pressione degli ultimi anni scolastici portano a trascurare una dieta sana e lo sport, così come le ore di sonno regolari che ci aiutano a mantenere il peso forma. Tra gli squilibri ormonali, lo stress e la pigrizia, il rischio è di prendere molti chili in più.

Nel suo ultimo libro, An open letter to the future president, Dukan spiega che per contrastare l'obesità dilagante, negli ultimi due anni delle scuole superiori, gli studenti che riescono a mantenere un indice di massa corporea nella norma dovrebbero essere premiati con voti più alti.

Un incentivo a dimagrire, senza alcun dubbio. Dal momento che si tassano i cibi spazzatura ed i vizi come il fumo, sarebbe anche giusto premiare le buone di abitudini, come andare a scuola a piedi ad esempio.

Leggevo tempo fa di alcuni esperimenti in cui le donne a dieta venivano premiate con buoni o denaro. Esperimenti che hanno riscosso successo nell'infondere una motivazione maggiore a dimagrire in chi si metteva a dieta. D'altra parte, è risaputo, il cervello obbedisce a meccanismi di sacrificio-ricompensa e dunque gli sforzi sono più tollerati se alla fine c'è un premio.

Ma è giusto alzare i voti agli studenti in forma? Chi può dirlo, certo che l'obesità e le malattie correlate sono una piaga non solo sanitaria ma anche economica per le casse degli Stati occidentali. Bisogna sicuramente studiare delle strategie più efficaci per contrastare il fenomeno soprattutto tra i giovanissimi. Siete d'accordo con la proposta di Pierre Dukan?

Via | The Telegraph
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail