Ansia e dolore, la musica è un potente analgesico

musicoterapia

Molti medici utilizzano la musica durante medicazioni e procedure più o meno dolorose per distrarre i pazienti dal dolore.

Un recente studio, pubblicato sulla rivista di divulgazione scientifica Journal of Pain, ha analizzato gli effetti analgesici della musica su un campione di 153 persone, stimolate dolorosamente sulle mani ed invitate al contempo ad identificare canzoni e motivetti famosi.

I ricercatori, un'équipe di neuroscienziati afferente alla University of Utah, hanno misurato la dilatazione delle pupille e monitorato l'attività cerebrale dei volontari, verificando la percezione del dolore, più o meno alta, mentre erano impegnati ad ascoltare musica.

Ebbene, dai risultati si evince che i pazienti focalizzati sulla melodia, percepivano meno dolore. I benefici erano visibili in modo più evidente sui soggetti particolarmente ansiosi, persone che solitamente si preoccupano molto prima di un intervento, per quanto sia banale.

Uno studio meno recente, che risale al 2009, aveva già accertato che la musicoterapia funzionava sui bambini come analgesico. I piccoli pazienti necessitavano di una quantità inferiore di morfina se dopo un intervento ascoltavano musica.

Occorreranno ulteriori ricerche su larga scala per approfondire il potenziale analgesico della musica.

Via | New York Times
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail