Ipnosi al posto dell'anestesia, operazione riuscita a Padova

Una donna di 42 anni si è sottoposta all'ipnosi per ovviare al problema di allergie ai farmaci dell'anestesia e operare un tumore alla pelle.

Si discute da diversi anni dell'utilizzo dell'ipnosi al posto delle anestesie classiche negli interventi chirurgici e un nuovo caso, avvenuto in Italia, rimette l'argomento al centro del dibattito: una donna è stata operata a Padova per la rimozione di un tumore alla pelle situato sulla coscia destra e l'intervento è stato effettuato sotto ipnosi con successo.

La donna, una quarantaduenne, è allergica a molte sostanze chimiche e in passato aveva avuto reazioni di shock anafilattico ai componenti e principi presenti nei farmaci utilizzati nelle anestesie. L'opzione dell'ipnosi è stata portata avanti: dopo aver facilitato lo stato di rilassamento con chiusura degli occhi, l'ipnosi è stata indotta e si è proceduto all'intervento chirurgico di rimozione del tumore mediante incisione.

Stando alle dichiarazioni del dottor Enrico Facco, docente di Anestesia e rianimazione del Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Padova, l'operazione è durata in tutto una ventina di minuti, durante i quali i parametri vitali sono rimasti nella norma e la paziente non ha avvertito alcun dolore: di questo eccezionale intervento si parlerà in un articolo del numero di settembre della rivista specializzata Anaesthesia, dove si dettaglieranno anche i particolari di questa opzione ipnosi.

A quanto pare la fama dell'ipnosi va estendendosi anche nella medicina, perché induce in uno stato di trance attiva che permette di superare la paura del dolore e la successiva percezione di questo: l'ipnosi è oggetto di studio del governo britannico per l'applicazione anche in casi particolari, come il parto, in modo da aiutare le puerpere a soffrire meno durante il travaglio, ed è stato dimostrato come lo stato ipnotico del paziente permetta anche ai medici di lavorare più serenamente, come nel caso dei dentisti che di trovano spesso ad affrontare il terrore irrazionale dei loro assistiti.

Via | Corriere

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail