Avatar come cura per i bambini

skyNovità dal Canada: i bambini che hanno subito un trauma e devono trascorrere un lungo periodo di degenza in ospedale non si curano solo con medicine e terapie tradizionali. Una tecnica molto efficace potrebbe rivelarsi quella della stimolazione sensoriale attraverso la proiezione nella stanza di immagini tridimensionali evocative, che ricordano il celeberrimo film Avatar e creano realtà virtuali che superano la dimensione fisica nella quale si prova dolore.

Per esempio bambini vittime di ustioni potrebbero trovare utile la proiezione di un ambiente polare, che trasmette la sensazione di trovarsi in un luogo fresco che dia sollievo e lenisca il dolore delle scottature. Si sa, dicono i medici che hanno ideato questo ideale laboratorio terapeutico, che le illusioni possono incidere positivamente sulla percezione del dolore, attenuandola.

Il progetto sperimentale ha luogo in una sede che si chiama Satosphere ed è una cupola di 18 metri ideata inizialmente per offrire agli spettatori una visione a 360 gradi di un’opera d’arte. Ha ispirato l’idea di una camera d’ospedale all’avanguardia, che permette di immergere i piccoli pazienti in un ambiente creato attraverso più proiettori integrati.

Così secondo i ricercatori i bambini si trovano in un contesto che rende anche più familiari e meno paurosi gli strumenti medici e le terapie di cura. Si pensa anche di applicare la tecnica alla riabilitazione fisica, facendo interagire i piccoli con alcuni personaggi immaginari che chiedono loro di ripetere alcuni movimenti.

Via | Agi

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail