Il Ganoderma lucidum: tutti i benefici del "fungo del benessere"

Gli vengono attribuite innumerevoli proprietà, ma in realtà non svolge un'azione specifica. Piuttosto, come direbbero gli esperti, si tratta di un adattogeno. Ecco cosa significa

Ganoderma lucidum

La nutraceutica offre sempre più soluzioni per prenderci cura della nostra salute sfruttando le proprietà benefiche degli alimenti. Una delle più chiacchierate negli ultimi mesi è il Ganoderma lucidum, noto anche con il nome di Reishi, un fungo conosciuto già migliaia di anni fa in Cina, dove i monaci taoisti lo utilizzavano per promuovere lo stato di calma, migliorare la meditazione e promuovere la longevità.

Il suo uso fa parte anche della cultura giapponese e nei tempi antichi era riservato a nobili ed imperatori, che ne sfruttavano le proprietà sia per prendersi cura della salute e della bellezza di pelle, denti e capelli, sia, sotto forma di tè e infusi, per mantenersi in forma. Oggi, grazie alla messa a punto di metodi di coltivazione su larga scala, questo prezioso rimedio naturale, definito “fungo dell'immortalità” o “fungo del benessere”, è prodotto negli Stati Uniti, in Giappone, in Cina e in altre parti dell'Asia ed è ormai a disposizione di tutti. Il mercato lo offre sotto diverse forme, dalle compresse alle polveri, passando per vere e proprie miscele per preparare una sorta di caffè. Scopriamone insieme i benefici e i possibili utilizzi.

  • shares
  • +1
  • Mail