La salute del manager passa per gli incontri di lavoro e pugilato in palestra

allenamento palestra

Respiri profondi che saziano mente e corpo, il battito cardiaco che per una volta segue il nostro di ritmo... quando ci alleniamo ci sentiamo più forti, positivi, in grado di resistere a qualsiasi sforzo psicofisico che si presenti sul nostro percorso.

Esattamente la carica che ci occorre per affrontare un incontro di lavoro. E allora perché non portare i clienti in palestra piuttosto che a rimpinzarsi di aperitivi poco sani ed ipercalorici? L'idea è di Erika Wadler, produttrice televisiva che vive a New York.

Mentre sudi e l'istruttore ti urla: "Ancora cinque addominali!", tiri fuori una parte diversa di te, è come se superassi te stesso e ti sentissi in grado di riuscire in qualsiasi cosa, spiega la Wadler.

Molti manager, per conciliare lavoro ed esercizio fisico, optano per meeting professionali che sono anche sessioni di allenamento. Un modo per non trascurare né il lavoro né l'esercizio fisico, allontanando dalla propria vita ogni senso di colpa.

Il manager può così coniugare carriera e benessere, dando il massimo e tenendo a bada lo stress. Senza contare che in palestra non ci sono i cibi spazzatura ed i manicaretti che tentano al ristorante o al bar. E se proprio un cliente ci fa innervosire possiamo sempre prenderlo a pugni... il sacco.

Inoltre, in palestra e mentre ci si cambia dopo la doccia si fanno le migliori conversazioni, lontani dalle distrazioni del cellulare che squilla di continuo.

Via | New York Times
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail