Lo stress positivo esiste? I benefici per la salute

Gli esperti lo chiamano "eustress" e può essere una fonte di motivazione non indifferente. Ecco questo ed altri effetti positivi di piccole dosi di stress

stress positivo

C'è un male che può essere ragionevolmente definito il male dei tempi moderni: lo stress. Tutti se ne lamentano, eppure la pressione cui siamo sottoposti quotidianamente non deve essere vissuta necessariamente in chiave negativa. Lo stress positivo, infatti, esiste davvero, anzi, per definizione lo stress è un adattamento naturale dell'organismo a una situazione considerata pericolosa e se affrontato in modo corretto può esercitare anche dei benefici.

Se, infatti, è provato che quando diventa cronico lo stress compromette non solo la nostra capacità di prendere le decisioni migliori, ma può anche portare ad ansia, depressione, disturbi cardiaci e all'indebolimento del sistema immunitario, d'altra parte preso a piccole dosi può diventare addirittura motivante. E' questo quello che succede quando lo stress è vissuto come un piccolo ostacolo da sormontare. Per crederci basta pensare agli sportivi professionisti, che tutti i giorni devono confrontarsi con la necessità di spingere oltre le loro capacità per superare record e affrontare avversari di tutto rispetto. Gli esempi, però, non finiscono qui. Già in passato abbiamo avuto modo di parlarne: alcuni eventi comuni nella vita della maggior parte delle persone, come un matrimonio, un nuovo lavoro o un viaggio, sono fonti di stress che generano tensioni di tipo positivo.

I benefici dello stress positivo

Vediamo, quindi, quali sono i benefici di uno stress positivo.


  • E' motivante, basta che sia affrontato in piccole dosi. Esempio tipico è quello degli studenti che, in previsione di un esame, avvertono lo stress di non ricordare quello che devono aver imparato. Proprio a causa di questo stress ripasseranno più degli altri, probabilmente arrivando all'esame più preparati.
  • Aumenta le capacità cognitive perché aiuta a concentrarsi sul problema da affrontare. Non solo, secondo alcuni studi aumenta la memoria e la capacità di ricordare. Gli esperti ipotizzano che ad entrare in gioco sia un leggero aumento del cortisone. Anche in questo caso, però, è importante che non si tratti di uno stress prolungato, che rischia di avere effetti totalmente opposti.
  • Migliora le performance fisiche. Alla base di questo effetto c'è un aumento dell'adrenalina, molecola che aumenta la frequenza cardiaca e il metabolismo, portando a reazioni e riflessi più accentuati e ad una maggiore capacità di affrontare stanchezza e affaticamento.

Perché uno stress positivo sortisca i suoi benefici è però necessario affrontarlo con la giusta predisposizione. Un atteggiamento pessimista può portare ad identificare nell'evento stressante un ostacolo insormontabile, mentre essere ottimisti aiuta ad accettare lo stress e a sfruttarne i lati positivi.

Certo, quando lo stress diventa cronico eliminarne le cause è fondamentale per non pagarne le conseguenze negative. In casi estremi, rivolgersi ad un terapista è la soluzione migliore.

Via | HealthGuidance; Doctissimo; LiveStrong
Foto | da Flickr di Sara. Nel

  • shares
  • +1
  • Mail