Come curare il mal di testa associato all'indigestione

Indigestione e mal di testa: esiste una correlazione? E come fare a curare questo fastidioso sintomo? Facciamo un po’ di chiarezza sulla questione.

Indigestione e mal di testa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il nesso fra indigestione e mal di testa esiste eccome. Oltre alla sensazione di nausea, vomito, alitosi, singhiozzo, mal di stomaco e difficoltà a digerire, il mal di testa (generalmente localizzato a livello temporale) rappresenta infatti uno dei più comuni sintomi del’indigestione. Ma cosa è esattamente “l’indigestione”? In linea generale, si tratta di un problema che si manifesta perlopiù quando si è mangiato in maniera spropositata rispetto alla possibilità reale dell’individuo.

Questo tipo di disturbo può essere puramente occasionale oppure presentarsi in maniera ripetuta. Se il disturbo è ricorrente, la prima cosa da fare sarà indubbiamente quella di cambiare la propria dieta.

Eliminate i cibi eccessivamente pesanti, non abbuffatevi a tavola, non eccedete con il consumo di alcol. Se avete già esagerato a tavola, cercate di seguire una dieta depurativa nei giorni successivi, bevete molta acqua e – quando state bene – iniziate a svolgere un’attività fisica, anche moderata.

A tavola, cercate di tenere alla larga la rabbia e lo stress (fattore che incide in maniera negativa su tutto il corpo), non mangiate troppo velocemente e alzatevi con un pizzico residuo di fame. Non esagerate con le bevande gassate e – se avvertite i sintomi di un’indigestione – non coricatevi subito a letto, ma fate una passeggiata digestiva.

Se il problema dovesse presentarsi ripetutamente e nonostante tutti gli accorgimenti, avvertite il medico, che saprà individuare la causa effettiva del vostro disturbo.

Foto | da Pinterest di Sunwarrior

  • shares
  • +1
  • Mail